Approvato il regolamento sulle assegnazioni degli alloggi popolari, PRECEDENZA AI LOMBARDI!

Abbiamo approvato il nuovo regolamento attuativo per le assegnazioni degli alloggi popolari e sociali in Lombardia, un regolamento che ha una grande novità: quella di dare la precedenza a chi risiede da più tempo in Lombardia.

Altre novità vedono poi la sostituzione dei bandi comunali con avvisi pubblici sovracomunali e il fatto che l’assegnazione degli alloggi sociali sarà a cura dei rispettivi enti proprietari, comuni e Aler. Poi, con la piattaforma informatica trasparente, ogni famiglia potrà scegliere l’alloggio più confacente alle proprie esigenze.

Grazie al mix abitativo abbiamo stabilito delle quote per le assegnazioni. Posto che il 20% del totale sarà destinato a persone in stato di povertà assoluta, per il resto il 30% sarà destinato agli anziani, il 20% a famiglie monoparentali, il 15% a disabili, il 20% a famiglie di nuova formazione e il 10% alle forze di polizia. Un ulteriore 5% verrà destinato ad altre categorie di rilevanza sociale, ad esempio le donne maltrattate. Queste categorie saranno definite dai rispettivi Piani di Zona.

Per i punteggi delle graduatorie si calcolano tre tipi di disagio: disagio abitativo, disagio famigliare e disagio economico. Quarto criterio sarà, per l’appunto, l’anzianità di residenza. Posto un minimo di 5 anni ci saranno criteri di premialita’ sia per l’anzianita’ di residenza in Lombardia che nei comuni.