Presentato un Joint Statement con il gruppo di imprese cinesi Zhisland.

Regione Lombardia ha avviato, attraverso un ‘joint statement’, una collaborazione con Zhisland che ci portera’ a ospitare e realizzare più eventi come quello realizzato nell’ambito degli accordi già in essere tra Zhisland e altri enti o associazioni di categoria. Apriamo alle nostre imprese lombarde la porta su un network di oltre 6mila imprese di altissimo profilo in rappresentanza del 10% del pil nazionale cinese: parliamo di nomi come Alibaba, Lenovo, Vanke o Haier. Nomi che non hanno bisogno di presentazioni e che hanno scelto Regione Lombardia quale canale per dialogare con il sistema imprenditoriale lombardo.

L’evento è stato organizzato da Regione Lombardia e dal network cinese Zhisland, piattaforma di social networking on e off line che riunisce oltre 6mila tra le principali aziende cinesi in rappresentanza del 10% del Pil della Cina. Il suo ideatore è Liu Donghua, fondatore del China Entrepreneur Club (CEC) ed ex presidente del Chinese Entrepreneur Magazine. Tra i suoi membri annovera Liu Chuanzhi (Lenovo) e Jack Ma (Alibaba): ne fanno parte i più importanti imprenditori cinesi con forti capacità di investimenti e acquisti, grande attenzione al mercato e ampie connessioni.

Basato a Pechino, ha 23 filiali distribuite nel Paese e più di 100 comunità basate su interessi simili. Il presidente della piattaforma, Liu Donghua, ha incontrato il premier italiano Matteo Renzi durante il recente G20 di Hangzhou.

Alla realizzazione dell’evento hanno partecipato Camera di Commercio Italo Cinese, Fondazione Italia Cina e Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza.

Al termine degli interventi, sono iniziati i B2B tra le aziende della delegazione Zhisland e le aziende italiane prevalentemente nei settori del fashion e della meccanica. Obiettivo degli incontri, quello di creare delle opportunità di contatto tra realtà italiane e cinesi che operano nel medesimo settore.