E’ aperto e dal 22 maggio lo sportello della Linea ‘internazionalizzazione’ di Regione Lombardia che finanzia i progetti integrati di sviluppo internazionale delle Pmi lombarde attive da almeno due anni. Lo stanziamento iniziale e’ di 7 milioni di euro.

Si tratta di una misura a sportello sino alla concorrenza della somma prevista (7 milioni di euro), sono poi a disposizione ulteriori 6 milioni di euro per una successiva riapertura dello sportello.

L’intervento finanziario prevede finanziamenti di medio-lungo termine a tasso zero di importo compreso tra 50 e 500.000 euro e durata da tre a sei anni (di cui massimo due di preammortamento).

I finanziamenti coprono fino all’80 per cento degli investimenti in programmi di internazionalizzazione (con l’esclusione delle attivita’ connesse all’esportazione verso paesi terzi o Stati membri) che siano realizzati entro 18 mesi dalla concessione dell’agevolazione e di importo minimo di 62.500 euro.

Sono finanziabili le spese sostenute per la partecipazione a fiere internazionali (per esempio l’affitto degli spazi, il noleggio degli stand e dei materiali di allestimento, la quota di partecipazione e i servizi di trasporto dei campionari), per la promozione dei prodotti in showroom o spazi espositivi temporanei (sei mesi) all’estero, per servizi di consulenza, per l’ottenimento di certificazioni estere e per il personale impiegato nel progetto di internazionalizzazione (30 percento del totale delle spese ammissibili).